Pubblicato da: blanconejo | 9 agosto 2015

Antisòla e traspasos

Riprendiamo dalla puntata precedente (V.) Dicevamo che affidarsi completamente a tali connazionali e dare retta a certi gruppi potrebbe comportare dei ricarichi dovuti ad intermediazione. In particolare, certi gruppi che dal titolo pretenzioso dicono di raccontarvi “la verità” non stanno facendo altro che vendervi un prodotto. Questo prodotto si chiama “illusione”. Le Canarie, insieme a tutta l’Europa, vivono un periodo di forte recessione: non si trova lavoro (onesto) i cittadini che ce l’hanno rischiano di perderlo, quando lo perdono non riescono a pagare il mutuo, la banca li butta fuori da casa senza tanti complimenti. Le prestazioni Sanitarie sono sotto la media europea, i trasporti sono cari e basati tutti sul petrolio, l’energia elettrica non ne parliamo. Non è questo il luogo in cui fare un’analisi di come l’Arcipelago è giunto a questo punto, ma è facile capire che è conseguenza di una politica irresponsabile, corrotta e scellerata.
Il modello economico che si è sviluppato è basato sul Turismo. Se arriverete qui in vacanza, vedrete veramente il Paese del Bengodi: leggerete una Stampa che è pagata per illudere il turista, una Fuerteventura tutta spiagge e feste che deve
dare questa immagine per i 15 giorni che state qui. Mettiamo che arrivate qui, vi fate una vacanza di relax e qualcuno vi suggerisce all’orecchio che qui con un piccolo investimento si può guadagnare senza fare quasi nulla. Intanto, sgombriamo il campo da possibili equivoci: i soldi facili non esistono per noi gente comune. Il denaro si guadagna con fatica sacrificando quello vorremmo fare, per esempio, impiegando il nostro tempo che è la risorsa più preziosa che abbiamo.
Diffidate di chiunque vi offre questo tipo di proposte, anche in Italia. Vediamo cosa propongono. Aprire un bar, per esempio. Vi sono varie modalità ma si tratta di un settore molto saturo di connazionali. Proprio per questo vi proporranno il “traspaso” ovvero la cessione di attività. Se venite da Milano, 75mila euro vi sembreranno pochi, ma non lo sono. Il mercato è fortemente gonfiato per cui il valore di un’attività del genere si può aggirare sui 20mila, non molto di più. Però il furbetto ve la propone a un prezzo che sa che per voi è “normale”. Chiaro che ci guadagna. Comprate la vostra bella attività e se non ci sono sorprese (debiti, bollette non saldate, etc..) la riavviate. Con 75mila di meno in tasca, mille euro al mese di affitto, elettricità e licenza davvero credete di poter fare concorrenza a chi già è sulla stessa strada da anni e ha già mandato via un concorrente? Se non lo avete mai fatto, sarà difficile. Allora, facciamo così: cercatevi un locale in semplice affitto, ottenete i permessi, lo arredate bene e iniziate l’attività. Se non andasse come volete, lo traspasate. A 70mila, così fate concorrenza ai furbetti, quelli di cui sopra.

Annunci

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: